Yearbook of astronomy 2015

patrick-moores-yearbook-of-astronomy-2015-978144728517501Fino alla sua morte avvenuta nel 2012, Sir Patrick Moore curò personalmente per cinquantadue anni consecutivi questa pubblicazione che è ormai un classico della letteratura astronomica e che costituisce un autentico must per tutti gli appassionati dell’osservazione del cielo, tanto che i bibliofili-astrofili ne collezionano avidamente tutti i volumi.

Il libro è suddiviso in tre parti. Nella prima si trovano le carte del cielo per tutte le stagioni, disegnate per la latitudine 52°N e 35°S, le longitudini del Sole, della Luna e dei pianeti nel 2015 e i fenomeni principali dell’anno. Seguono le Monthly Notes che mese per mese descrivono l’aspetto del cielo, la visibilità dei pianeti e approfondiscono alcuni temi di particolare interesse per l’osservatore o che suscitano una particolare curiosità.

Alle Monthly Notes seguono capitoli sull’osservabilità di eclissi, occultazioni, comete e pianeti minori nel 2015. Ma da sempre il piatto forte dell’YoA è la serie di articoli su temi di astronomia, astrofisica, esplorazione spaziale, storia dell’astronomia, tecniche di osservazione, ecc., che costituiscono la seconda parte del testo e che sono affidati a noti specialisti del settore. Quest’anno troviamo, in particolare:

  • Observing and Imaging the Sun, di Pete Lawrence
  • The Astounding Horace Dall, di Martin Mobberley
  • Ripples from the Start of Time, di Stephen Webb
  • The Solar Eclipse of 20th March 2015, di John Mason
  • New Horizons to Pluto and Beyond, di David Harland
  • Edmond Halley: Astronomer, Geophysicist, Meteorologist and Royal Navy Captain, di Allan Chapman

Conclude il libro una serie di utili tabelle:

  • some interesting variable stars
  • Mira stars: maxima in 2015
  • Some interesting double stars
  • some interesting nebulae, clusters and galaxies

il tutto rilegato assai bene, con copertina rigida e pagine in carta robusta e resistente. Presa la prima volta solo per curiosità, acquisto ora questa pubblicazione ogni anno e la raccomando caldamente a tutti gli appassionati.

R.B.

 

I commenti sono disattivati